Chi siamo

Terre del Friuli Venezia Giulia è una rete di piccole imprese agricole in cui l’interazione è la base dei
rapporti fra i suoi componenti, sia come persone sia come imprenditori, consapevoli che l’unione fa la forza
e che la forza determinerà lo svolgersi di tutti i progetti, che ad ogni loro incontro, come in un “laboratorio
di idee”, emergeranno, al servizio del territorio in cui esercitano le loro attività, certi della sua preziosità
e del meritevole ascolto e consci della necessità che ha di divulgazione della sua storia e delle sue tradizioni.
Unite in Rete amplificano la loro visibilità, la loro possibilità di dialogo e di interazione con il
territorio in cui operano e la possibilità di progettare attività che da sole non potrebbero concretizzare.

Sono tutte microimprese, di settori diversi, con metodi differenti di produzione, che hanno la consapevolezza
che un’agricoltura sostenibile, rispettosa delle peculiarità territoriali, sia l’unico modo per produrre
con Qualità e Valore. Fondata nel 2016 conta oggi ventuno imprese aderenti, con previsione di crescita
futura. La passione per il territorio in cui si trovano, per la storia che lo caratterizza, per le tradizioni
e la cultura le rendono uniche e vere protagoniste del settore agricolo e agroalimentare.

Sono imprese a forte presenza femminile, molte giovani (start-up) o condotte per lo più da giovani che nella crisi
sostanziale che ha caratterizzato questo momento storico, hanno percepito nuove opportunità anticipando le
nuove esigenze della società e dei consumatori creando una rete di informazioni, di prodotti, di sinergie,
di legami con il territorio in cui, di giorno in giorno, vivono.
Terre del Friuli Venezia Giulia vuole essere l’espressione dell’impegno e della garanzia che offrono le singole
imprese partecipanti per la valorizzazione e la tutela del territorio e di quanto questo esprime.

Le imprese che fanno parte della Rete sono dislocate in tutta la Regione da cui la Rete stessa prende nome.
Le imprese aderenti sono consapevoli di appartenere ad una Regione “speciale” non solo per la sua autonomia, ma
anche per la sua posizione geografica, la sua storia e le sue tradizioni.